Mercato galleggiante di Damnoen Saduak

Il mio “viaggio” alla scoperta del mondo continua finendo con l’approdare oggi in Thailandia … terra lontana e ancora molto poco conosciuta.

In particolare vorrei parlarvi del mercato galleggiante di Damnoen Saduak.

Situato a poco più di 100 km a sud ovest di Bangkok è possibile raggiungerlo a bordo delle caratteristiche “long tail boat”, delle barche in legno lunghe e strette con un motore molto rumoroso.

Questo mercato ha rappresentato, anni addietro, la possibilità di commerciare e trasportare merci o quant’altro a costi relativamente più bassi rispetto quelli necessari via terra.

Oggigiorno il canale è una delle principali mete turistiche e la popolazione locale, che vive lungo le sue rive, ha fatto del commercio la propria fonte di sostentamento.

Il mercato si divide tra una parte al coperto (una moltitudine di bancarelle allineate le une di fianco alle altre dentro a padiglioni di cemento) e una seconda che si snoda lungo le rive del fiume.

I turisti che si recano in questo posto non possono andarsene senza aver acquistato qualche cosa non solo perché tentati dal piacere di portare a casa con sé qualche souvenirs quanto piuttosto dalla curiosità stessa di lasciarsi coinvolgere dall’atmosfera quasi magica e surreale che questo posto sprigiona.

Lasciandosi contagiare dalle molte barche ormeggiate lungo gli argini del canale condotte principalmente da donne con i tipici cappelli a “paralume”.

Lasciandosi ipnotizzare dai mille colori e gli svariati profumi appartenenti a questa piccola realtà.

Proseguendo fino ad arrivare a una parte di questo mercato che ancora mantiene l’aspetto originale. Un’area molto meno turistica dove si svolgono ancora le vere contrattazioni. Un angolo di questo microcosmo dove è ancora possibile acquistare del cibo locale cucinato poco prima sulle barche stesse.

Bancarelle piene zeppe di frutta fresca

I caratteristici cappelli

 

 

Annunci