Ugali – Ricetta dal Kenya

L’Ugali è uno dei piatti più diffusi nell’alimentazione di molte aree dell’Africa, soprattutto orientale e meridionale.

Proprio per questo motivo ogni popolazione gli attribuisce un nome diverso:

Ugali, nella lingua swahili in Kenya e in Tanzania;

Ngima, nella lingua kikuyu in Kenya;

Nshima (o Shima) in Zambia;

Nsima (o Sima) nella lingua chichewa in Malawi;

Sadza nella lingua shona nello Zimbabwe e nel Mozambico;

Isitshwala nella lingua ndebele nello Zimbabwe;

Pap nella lingua afrikaans nel Sudafrica e in Namibia;

Oshifima in Namibia;

Posho in Uganda;

 

L’Ugali si mangia con le mani e, generalmente, si serve come accompagnamento a salse o a spezzatini di carne.
Ingredienti:

2 tazze di farina di mais bianco

Acqua, sale

 

In una pentola portare ad ebollizione 4 tazze di acqua. Riducete il fuoco e, mescolando, versate a poco a poco la farina fino ad ottenere un composto abbastanza compatto. A questo punto prendete un coperchio, copritelo per 5/6 minuti e poi, di nuovo, mescolate fino a formare un mucchietto e fino a quando l’ugali non si staccherà facilmente dalla pentola

Annunci